Paris Haute Couture P/E 2011: la collezione Chanel


È una Chanel come non si era mai vista, che travolge ma non stravolge, che rinnova ma non dimentica, quella di Haute Couture presentata da Karl Lagerfeld due giorni fa a Parigi. La passerella “delle meraviglie”, come l’ho ribattezzata io, lussuosa, elegante, ma al tempo stesso giovane e talvolta azzardata se vogliamo, per nulla scontata.

È il trionfo delle nuance pastello, del cipria, del grigio ceruleo, ma anche del nero e dell’argento dai lustrini. La sparizione dei tacchi sorprende su tutto: al loro posto comode ballerine rasoterra, per una donna contemporanea che rinuncia volentieri all’equilibrio precario sui trampoli preferendo a questi la stabilità del terreno. I classici tailleur si rinnovano e sotto gonne sempre più corte ci si concede la praticità di pantaloni aderenti indossati come moderni leggings. Le trasparenze stuzzicano lo sguardo, ma sempre garbatamente, grazie al ricamo di perline che sembra esser caduto sullo chiffon come una fresca rugiada zuccherina. In fondo è pur sempre Chanel.

Una collezione di Haute Couture che, nonostante tutto, si dimostra assolutamente portabile. Inutile dire che io l’ho apprezzata moltissimo, e  voi?

No Comments Yet.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *