Kate Middleton come Grace Kelly

Ne parlano tutti e, forse mio malgrado, devo ammettere di essere stata tra quei due miliardi di occhi che ieri hanno seguito il matrimonio di William e Kate in diretta. Un po’ per curiosità, un po’ per insanabile romanticismo, è stato impossibile sottrarsi a questo evento, tanto che ancora oggi e per i giorni a seguire basterà accendere un attimo la tv o navigare in rete per ritrovare ovunque le immagini di quel “Si” reale. Come in tutti i matrimoni, la sposa con il suo abito è stata sopra ogni cosa al centro dell’attenzione, soprattutto perché da mesi si era abbattuto un interminabile toto stilista.

I nomi erano tantissimi ma, tra tutti, a vincere è stato quello di Sarah Burton, direttore creativo di Alexander McQueen. Lo aveva anticipato il Sunday Times più di un mese fa e, tra smentite e fuorviate, ecco la nostra Kate Middleton andare all’altare con un abito firmato dalla Maison inglese che ricorda tanto quello indossato dalla bellissima e indimenticata Grace Kelly quando sposò il principe Ranieri di Monaco nel 1956. Corpetto di pizzo a maniche lunghe con castigata scollatura, strascico modesto, velo corto a coprire il volto, diadema in testa e allure regale: la somiglianza con la principessa Grace è davvero tanta, elegante, piena e sicura di sé sotto un impeccabile self-control.

Chissà perché io la immaginavo proprio così. A voi è piaciuta o vi aspettavate qualcosa di più?

0 Comments

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *