Abuso di Photoshop per Lancome e Maybelline. La censura

Cosa c’è di peggio che intervenire con artificiosi “effetti speciali” al fine migliorare l’aspetto di una donna già bellissima? È ciò che è accaduto a Julia Roberts (43) e Christy Turlington (42), testimonial dei prodotti anti age targati rispettivamente Lancome e Maybelline. L’abuso di Photoshop negli scatti pubblicitari delle due aziende ha reso i loro splendidi visi fin troppo finti, bambole di plastica che fanno apparire le immagini delle adv talmente poco veritiere da essere addirittura censurate nel Regno Unito.

Alle accuse del troppo Photoshop L’Oréal risponde dicendo che le foto sono state ritoccate solo per “schiarire la pelle, pulire il make-up, ridurre le ombre scure intorno gli occhi, ammorbidire le labbra e scurire le sopracciglia”. Due fondotinta miracolosi, non c’è che dire.

 

0 Comments

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *