Look: ritorno al vintage, purchè personalizzato!

La moda è in continuo e costante innovazione, ed è proprio questo suo aspetto che ne testimonia il successo. Il desiderio di essere in linea con i tempi, coniugandolo con il proprio stile personale è una caratteristica di tutte le donne che hanno particolare cura del proprio aspetto e desiderano offrire di sé un’immagine trendy, accurata ed accattivante. Non è poi così semplice, però, riuscire a cavalcare l’onda della moda senza possibili scivoloni che possono far fare un tuffo nel cattivo gusto. Non basta assumere qua e là degli elementi di tendenza per essere alla moda: è assolutamente indispensabile saperli abbinare, non esagerare con le innovazioni ma adattare gli elementi al proprio fisico, carattere e modo di essere.

Coloro che sono particolarmente abili nel gestire gli elementi di tendenza e sono in cerca di lavoro possono emergere nel mercato delle occupazioni, svolgendo quello che viene definito personal shopper ovvero un’attività di consulenza in merito agli acquisti di tendenza in base al proprio stile. Molte offerte di lavoro su Milano, città della moda per eccellenza, richiedono persone qualificate in grado di consigliare le persone sui propri acquisti: sono esperti del settore che conoscono l’evoluzione della moda e la sanno personalizzare. Ad esempio, la tendenza del momento è il ritorno del vintage, sia nell’abbigliamento che nell’oggettistica di arredo: ma non basta riciclare vecchi abiti della nonna per essere trendy; è necessario contestualizzarli al luogo, al momento ed alle caratteristiche del fisico e delle personalità.

La stagione dell’attuale autunno e del prossimo inverno vede l’imposizione delle calzature da donna stile anni ’40 ovvero le “scarpe bebè” denominate Mary Jane. Sono quelle scarpe con un cinturino che circonda il collo del piede: possono essere decolleté o plateau basse in lurex, pelle, pitone o nappa, l’unico dettaglio è il cinturino. Ma indossarle significa scegliere il modello più adatto alla propria gamba: cinturini grossi ed alti stanno bene solo su gambe slanciate, altrimenti si può scegliere cinturini sottili e bassi, magari lucenti e ton sur ton per minimizzare il contrasto. Trovata la scarpa adatta, attenzione alle calze: rigorosamente ultracoprenti altrimenti più che immagine vintage si rischia di fare una figura ridicola retrò. Insomma, basta un po’ di accortezza e magari un consiglio competente per non rischiare di sbagliare look e per essere sempre in linea con i tempi!

0 Comments

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *