Skechers potrebbe pagare fino a 75 milioni di dollari in rimborsi

Vi avevo già accennato dei guai che rischiava di passare Skechers, indagata dalla FTC per false affermazione sulle sue cosiddette “scarpe tonificati” Shape-Ups. Ebbene, se nel mese di settembre Reebok ha dovuto sborsare la bellezza 25 milioni di dollari in rimborsi ai consumatori scontenti, analisti del settore prevedono che l’azienda Skechers sarà costretta a pagarne molti di più… per una cifra che ammonta a ben 75 milioni di dollari!

Ancora nulla di definitivo ma non mancherò di aggiornarvi, come è stato per Rebook, sulle modalità di rimborso. Intanto chi di voi è già sicuro di volerlo richiedere?

 

1 Comment
  • Guido Tonini
    maggio 20, 2012

    È ufficiale. La Federal Trade Commission americana ha “multato” Schechers per un importo complessivo di 40 milioni di dollari.
    La Scheckers dovrà rimborsare uno per uno gli acquirenti che ne facciano richiesta.
    Per aver diritto al rimborso occorre dichiarare, e preferibilmente dimostrare, che negli ultimi tre anni e mezzo si sono acquistate scarpe di una delle linee Shape-ups, Resistance Runner, Tone-ups o i modelli Toners/Trainers (per intenderci: con i due cuscinetti convessi sotto pianta e tallone).
    Sul sito Skechers Settlement: Online Claim Submission, indirizzo Web riportato da FTC come unica modalità per il rimborso, ci si può registrare e inserire i propi dati.
    Allegate e inviate anche (la procedura è già funzionante) fotocopia digitale degli scontrini o, se avete pagato online, la ricevuta PayPal dell’acquisto in formato pdf.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *