La moda anti-crisi: Bershka e Zara come Gucci e Kenzo

Voce del verbo “risparmiare”: le grandi catene di moda low-cost accolgono la crisi a braccia aperte proponendo sempre più spesso alternative economiche ai modelli di punta delle grandi maison. Qualche esempio? Il primo è Bershka che nella sua capsule collection natalizia, ha clonato un abito della collezione P/E 2012 di Gucci, un tubino geometrico con lunghe frange sull’orlo.

Il secondo è Zara, che non ha resistito alla tentazione di “rivisitare” in chiave economica la Kenzo Tiger Sweatshirt, ovvero la felpa divenuta ormai un must-have imprescindibile tra modelle, blogger e appassionate di moda (19,95 euro al posto di 190 euro). Cederete anche voi fascino delle imitazioni anticrisi?

0 Comments

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *