Anche Primark sotto accusa per i manichini troppo magri

Se persino il prestigioso Calendario Pirelli ha finalmente accettato una modella curvy, come può un’azienda come Primark non accogliere di buon grado la protesta di un attento osservatore rimuovendo dalla proprie vetrine un manichino troppo magro?

La storia ricorda molto l’ultima disavventura di La Perla: anche in questo caso una cliente del marchio inglese ha taggato su Twitter una fotografia del negozio e del manichino incriminato indirizzandola proprio a Primark. “Cara @Primark – recita il messaggio – è davvero necessario che questi nuovi manichini abbiano le costole sporgenti? E prima che qualcuno dica che sto criticando la magrezza, non lo sto facendo: vorrei solo vedere manichini in forme e taglie diverse in tutti i negozi, invece di lasciare che le ragazze giovani pensino che sia l’unico modo di essere”.

La risposta non è tardata ad arrivare e subito dopo la segnalazione l’azienda britannica di moda low cost ha comunicato di aver cambiato prontamente la vetrina dello store rimuovendo i manichini troppo magri che saranno comunque utilizzati all’interno del negozio in altri modi (probabilmente non per esporre bikini), con buona pace di tutti.

Scelta saggia da parte di Primark che ha così evitato di far crescere un vespaio in rete. Ma non è che effettivamente si stia un po’ esagerando? Sembra che l’obiettivo principale di certe “segnalazioni” sia la ricerca della polemica a tutti i costi…

No Comments Yet.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *