Chanel 2.55: storia, misure e prezzi della borsa per eccellenza

Chi non ha mai desiderato almeno una volta nella vita di stringere fra le mani la mitica borsa 2.55 di Chanel? Destinata il più delle volte a restare tra le voci mai depennate delle wish list di fashioniste e  bag addict, Chanel 2.55 è considerata “la borsa” per eccellenza, un classico senza tempo creato da Mademoiselle Coco nel lontano 1955, pronta quest’anno a festeggiare ben 60 anni di storia!

Chanel 2.55 agli esordi

E’ Febbraio 1955 (2.55 sta proprio ad indicare questa data) la data scelta da Coco Chanel per creare questa borsa, anche se l’idea ispiratrice che sta alla base del concept della 2.55 nacque molto prima, addirittura negli anni ’30. Coco, da vera rivoluzionaria quale era (non dimentichiamo che fu la prima donna ad eliminare la costrizione del corpetto), pensò ad modello di borsa funzionale, bella ma soprattutto comoda, che lasciasse libere le mani. Una borsa dedicata ad una donna attiva, libera, indipendente.

I primi modelli sono in jersey, poi si passò ad un morbido agnello. La superficie è in pelle rivoltata trapuntata a rombi. La tracolla è a catena, dettaglio che si ispira al portachiavi dei custodi dell’orfanotrofio dove è cresciuta la piccola Coco. I ricordi dell’orfanotrofio si riflettono anche nell’interno della borsa, che è bordeaux, come le divise dei bambini che vivevano li. All’interno c’è una piccola taschina chiusa da una zip, mentre nella parte posteriore una tasca pensata per riporre le monete. La chiusura è semplice, rettangolare e in metallo, così come essenziale e pratico è il modello.

Leggi anche: Borse Michael Kors: modelli, misure e prezze di Selma e Hamilton

Il rinnovo con Karl Lagerfeld

La Chanel 2.55 è un pezzo che negli anni è rimasto fedele a se stesso, al suo modello originale, a parte qualche piccolo dettaglio modificato negli anni ‘80 da Monsieur Karl Lagerfeld, il nuovo direttore creativo della Maison. E’ stato lui ad aggiungere le due mitiche C in metallo sulla chiusura e la striscia di pelle intrecciata alla catena della tracolla: nacque così la 2.55 Chanel Classic Flap. Le linee tradizionali della 2.55, poi, vengono reinterpretate ad ogni collezione stagionale, proponendo spesso nuove declinazioni del modello storico, con influenze attuali. 

Ancora oggi la Chanel 2.55 è prodotta con un lungo ed accurato lavoro completamente artigianale. Per ogni borsa occorrono 18 ore di lavorazione, 15 paia di mani e materiali di prima qualità. I due terzi della produzione sono realizzati negli stabilimenti Chanel francesi, mentre il resto è prodotto in Italia.

chanel-2.55-misure-prezzi-02

Misure e prezzi di Chanel 2.55

Trattandosi di un prodotto esclusivo e non seriale, i prezzi non sono certamente alla portata di tutti. La borsa attualmente viene prodotta in tre dimensioni (piccola, media e grande), nella versione vintage e in quella classica. I prezzi variano di parecchio ogni stagione e oggi oscillano da un minimo di 3400 Euro per la misura piccola, ai circa 3950 della grande, mentre la versione jumbo (non sempre prodotta) si aggira attorno ai 4300 Euro.

Come potete ben immaginare, acquistare una Chanel 2.55 significa investire in un oggetto al di fuori delle mode del momento, destinato a essere tramandato di generazione in generazione senza mai perdere il proprio valore.

Ti è piaciuto l’articolo? Non dimenticare di condividerlo sui tuoi canali social! 😉

1 Comment
  • Michela
    novembre 12, 2016

    La Chanel 2.55 è la borsa che più desidero in assoluto. E’ adattabile ad ogni situazione e occasione. Il prezzo naturalmente rende un pò impossibile questo sogno, ma si spera di realizzarlo prima o poi. Baci

    chocolateglass.blogspot.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *