L’abbronzatura vien mangiando: i cibi che fanno bene alla pelle

I medici sono tutti d’accordo: l’abbronzatura vien mangiando e per ottenere una pelle perfettamente idratata, liscia e (soprattutto) dorata, affidarsi unicamente alle creme solari può non bastare.

Per ottenere una tintarella degna del sole dei tropici durante le meritate vacanze bisogna quindi cominciare dalla tavola dove, oltre a bere molta acqua ogni giorno, Cortilia.it, il primo mercato agricolo online, consiglia di selezionare con cura cibi di stagione ricchi di vitamine e betacarotene. Ecco quali.

I cibi che favoriscono l’abbronzatura

  • Carote – Le carote si sa, sono universalmente note per essere ricche di vitamina A e Betacarotene che, oltre a favorire l’abbronzatura, proteggono anche la pelle dai segni dell’invecchiamento. È bene quindi farne buona scorta e, perché no, sgranocchiarne qualcuna prima di recarsi in spiaggia.
  • Vitamina A – Se le carote proprio non dovessero piacere ai fanatici della tintarella, pesche, angurie e meloni sono alternative ricche di carotenoidi, i precursori della vitamina A, ideali per promuovere la sintesi della melanina e la conseguente colorazione della pelle. Frutti che possono essere consumati singolarmente o in una golosa macedonia.
  • Albicocca – Vera regina dell’estate, l’albicocca oltre a favorire l’abbronzatura, contrasta i radicali liberi contribuendo ad accelerare il metabolismo e a combattere l’insonnia.

I rimedi naturali contro le scottature

Ma cosa fare, invece, se ci si è addormentati sotto al sole e la pelle manifesta un pericoloso rossore? Anche in questo caso, esistono rimedi in grado di ridurre e lenire i fastidi delle bruciature solari. Tutti naturali.

  • Patate o pomodori – Una fetta di patata, applicata sulla scottatura per 20/30 minuti, è in grado di lenire il dolore rilasciando una piacevole sensazione di freschezza. In alternativa, un valido rimedio è quello di utilizzare una fettina di pomodoro per un sollievo immediato.
  • Melone e cetriolo – Frullando e filtrando la polpa di meloni e cetrioli, si ottiene un composto da applicare sulla pelle con l’aiuto di alcuni batuffoli di cotone. Adatti per le zone più sensibili (viso e decolté) questi impacchi hanno proprietà rinfrescanti e alleviano il dolore della scottatura. Provare per credere.
  • Aceto di Mele – Per dare sollievo alla pelle che pizzica a causa di un’esposizione al sole troppo prolungata, un vero toccasana è una vasca di acqua tiepida in cui è stato disciolto un bicchiere di aceto di mele.
2 Comments
  • Eni
    luglio 15, 2015

    E per chi non si abbronza mai??? Dici che mi aiutano?
    Bel post e informazioni molto utili, anche se io pur assumendo tanti di questi alimenti non riesco comunque ad abbronzarmi :((((
    Un bacio,
    Eni

    Eniwhere Fashion
    Eniwhere Fashion Facebook

    • Viviana Maresci
      luglio 15, 2015

      Anche io faccio fatica ad abbronzarmi ma alcuni cibi in effetti aiutano. Se non riesci ad assumerne abbastanza (magari la tua pelle ne ha bisogno di più) puoi sempre provare con gli integratori naturali!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *