Chiara Ferragni indossa Calzedonia alle Fashion Week e parla di sé

Se la tendenza del momento vuole le “bare legs” a tutti i costi, ovvero le gambe nude sotto abiti, gonne e shorts anche quando fuori le temperature sfiorano il gelo, Chiara Ferragni, riconosciuta come blogger più influente del mondo, ha scelto alle fashion week di abbinare ai suoi look le calze del marchio italiano Calzedonia.

Alle scorse sfilate di New York, Parigi e Milano, l’icona di stile italiana, recentemente scelta come volto di Amazon Moda, ha dimostrato quanto una calza possa essere una soluzione utile e stilosa contro il freddo, riconfermando il suo ritorno in pompa magna.

Una vera e propria rivoluzione di questo indumento – dalle passerelle agli armadi di fashion icon e influencer – che torna ad essere accessorio di partenza o completamento dei look più trendy e femminili, anche in primavera.

chiara-ferragni-calzedonia-02

Intervista a Chiara

Per l’occasione Calzedonia ha posto qualche domanda a Chiara Ferragni riguardo la sua vita, l’italianità e della sua carriera.

La tua carriera di blogger in 5 tappe fondamentali

-2009 ho fondato theblondesalad.com e ho ricevuto i primi inviti alle sfilate e proposte progetti dai brand

– 2011 nasce TBS crew e inizia l avventura con il mio team e primi awards internazionali.

– 2013 theblondesalad.com inizia a diventare un magazine online e cambia la strategia sui social media, instagram raggiunge milioni di followers.

– 2014 prime cover dei magazine che diventano 27 l’anno successivo, inclusa la prima cover di Vogue.

– 2015 harvard business case , Forbes nomina come unica italiana nei 30 under 30.

Il giorno in cui hai deciso di aprire il tuo blog, ce lo racconti?

In realta’ e’ stata una decisione che e’ arrivata dopo tante considerazioni… Postavo gia’ da anni su diverse community online ed ero molto seguita… Ma poi Richi mi ha dato la spinta finale ed ha comprato il dominio mentre era a Chicago! Da li tutto e’ iniziato.

Tu hai trasformato una passione in un lavoro e insieme in una nuova professione, ci racconti il momento in cui questo ti è apparso chiaro?

All’inzio non mi era chiaro per nulla e non era nemmeno un mio obiettivo… Poi sono arrivate le prime proposte e ho capito poteva essere una fonte di reddito, ma sin da subito ho messo prima di tutto la passione e son sempre stata intransigente nella selezione delle proposte lavorative.. Ho sempre dettato le mie regole.

Cosa ricordi della tua prima sfilata

Surreale e cosi’ diversa vista dal vivo rispetto ai video che potevo aver visto prima.. Comunque un emozione forte, un sogno che si era realizzato.

Il ricordo da bambina legato alla moda

Da teenager direi, quando ho iniziato a desiderare le borse che mia madre indossava.. Penso alle sue borse Chanel, alle Louis Vuitton.. Ora che ci penso sono sempre stata sedotta dagli accessori.

 La calza: 5 aggettivi per definirla

Comoda, di qualita’, sexy, trendy, inaspettata.

Beauty Tips: cosa fai per prenderti cura delle tue gambe?

Sono sempre in movimento, cammino tanto e… Dovrei fare piu’ yoga!

3 aggettivi con cui descriveresti Calzedonia

Italianita’, icona, trendy.

Da Fashion Icon Italiana, quanto ti piace mantenere un legame con l’italianità / quanto esprimi l’italianità nei tuoi look?

Sento fortissima la mia italianita’ nel mio stile.. Anche se e’ contaminato da ispirazioni internazionali. Mi sento e mi sentiro’ sempre Italiana, e fiera di esserlo.

Ti sei di recente trasferita in America, quanto è importante e come è percepito il Made in Italy?

Il made in italy fa veramente la differenza e posso dire che e’ percepito sicuramente piu’ alto che in Italia. Spesso ho come la sensazione che nel nostro Paese non sappiamo apprezzare e valorizzare l’arte di essere italiani e le arti italiane. Dovremmo impegnarci di piu’ nel riconoscere le nostre qualita’ e la loro unicita’.

Se non fossi diventata l’icona fashion che sei diventata, chi avresti voluto essere?

Non saprei, un avvocato internazionale probabilmente.

A quali icone di stile ti ispiri?

Non ho un’icona di stile in particolare… Mi ispiro a molte persone a partire da mia Madre o da persone che vedo per strada o per lavoro o in viaggio… A un film, a una mostra, a una canzone…

 

 

 

No Comments Yet.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *